Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

UN CONVEGNO STORICO PER APPROFONDIRE IL TRATTATO DI SAINT-GERMAIN CHE STRAVOLSE LA GEOGRAFIA D’EUROPA

13 Settembre ore 15:00 - 14 Settembre ore 13:00

Si svolgerà a Trieste, nella sede dell’Iniziativa Centro Adriatica (INCE) di via Genova 9 e in due parti – venerdì 13 pomeriggio la prima, con inizio alle ore 15.00, e sabato 14 settembre la seconda, con inizio alle ore 9.30 – il Convegno internazionale dal titolo “1919-2019: iI Trattato di Saint-Germain-en-Laye e le conseguenze per il continente europeo”.

Ideato e realizzato dall’Unione degli Istriani, in partenariato con Regione Friuli Venezia Giulia ed INCE e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il convegno – cui parteciperanno relatori dalla Slovenia, dalla Svizzera, dall’Austria e dall’Ungheria – vuole sviscerare prima delle conseguenze anche le complesse trattative e le premesse geopolitiche che portarono alla firma, esattamente cento anni fa, di questo accordo che fu uno dei più articolati che la conferenza generale per la pace, aperta a Parigi il 18 gennaio 1919, con l’esclusione dei vinti, dichiarati responsabili della Grande guerra, riuscì ad elaborare.

La pace tra le potenze dell’Intesa e l’Austria fu siglata a Saint-Germain il 10 settembre 1919. L’impero austroungarico si trovò dissolto. E in conseguenza delle amputazioni determinate dalla formazione dei nuovi stati di Cecoslovacchia, Polonia e Regno dei Serbi, Croati e Sloveni, della scissione dall’Ungheria e dell’attribuzione della Galizia alla Polonia, della Bucovina alla Romania, del Trentino e del Sud Tirolo (Alto Adige), di Trieste, Gorizia e dell’Istria all’Italia, l’Austria, priva di sbocchi al mare, fu ridotta a un ottavo del territorio del suo ex impero.

Il 4 giugno 1920 fu firmato il trattato del Trianon con l’Ungheria, che venne privata di oltre 12 milioni di abitanti e di territori a favore di Cecoslovacchia, Regno dei Serbi, Croati e Sloveni e Romania. Come alla Germania, anche all’Austria e all’Ungheria venne imposto un disarmo pressoché totale.

Nella interessante due giorni di lavori, affronteranno il complesso tema Laris Gaiser, giornalista sloveno e docente dell’Accademia diplomatica di Vienna; Carlo Moos dell’Università di Zurigo; Lothar Höbelt dell’Università di Vienna; Patrik Szeghő dell’Università Eötvös di Budapest; Luis Durnwalder, già Presidente della Provincia autonoma di Bolzano; Wilhelm Wadl, Direttore dell’archivio Regionale della Carinzia; l’Arciduca d’Austria Giorgio d’Asburgo-Lorena, anche nella veste di Ambasciatore straordinario della Repubblica di Ungheria e Antal Nikoletti, Vice Segretario dell’INCE.

Ad aprire i lavori, nella prima giornata, saranno il Governatore Massimiliano Fedriga, il Segretario generale Roberto Antonione ed il Presidente Massimiliano Lacota.

twitter

Dettagli

Inizio:
13 Settembre ore 15:00
Fine:
14 Settembre ore 13:00
Categoria Evento:

Organizzatori

Central European Initiative
Unione degli Istriani

Luogo

CEI Iniziativa Centro Europea
via Genova, 9
Trieste, TS 34121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
+39 040 7786 777
Sito web:
www.cei.int