Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

COMUNICATO STAMPA: “CASO BONIFACIO, SAREBBE ONESTO ACCETTASSE UN CONFRONTO CON LA FIGLIA DI DOMENICO MUIESAN, ANNAMARIA” I LEGALI DELL’ENTE VALUTANO AZIONI A DIFESA DEL BUON NOME DELL’ENTE

3 Marzo

“CASO ANPI DI MASERADA, L’UNIONE DEGLI ISTRIANI CHIEDE AL PARTIGIANO BONIFACIO DI AMMETTERE LA SUA PARTECIPAZIONE ALL’ARRESTO DI DOMENICO MUIESAN E DI PARTECIPARE AD UN CONFRONTO CON LA FIGLIA ANNAMARIA, CHE ERA PRESENTE ALL’ARRESTO DEL PADRE NEL MAGGIO 1945 A TRIESTE”

A seguito delle minacce di querela del partigiano Mario Bonifacio nei confronti di Alberto Villanova, Presidente della Sesta Commisisone del Consiglio regionale del Veneto, rese note dall’articolo de Il Gazzettino di oggi, 3 marzo 2020, interviene nuovamente l’Unione degli Istriani che formula all’ANPI, ed indirettamente a Bonifacio, una proposta concreta: “Posto che non è da mettere in discussione la partecipazione del Bonifacio all’arresto del Muiesan – come la figlia Annamaria ha scritto sul volume dedicato a quella vicenda, citando le parti processuali e la denuncia fatta allora dalla madre, volume a lui noto sin dalla prima presentazione pubblica ma mai contestato per i contenuti che lo riguardano direttamente – proponiamo che l’ANPI faccia un atto di serietà e organizzi un confronto pubblico tra Bonifacio e la figlia Annamaria, che ha manifestato la piena disponibilità, e che aveva solo tre anni di meno di lui quando il padre venne arrestato e successivamente fatto sparire per sempre”.

Quanto alla frase del Bonifacio “non ho niente da giustificarmi con gli attuali fascisti eredi di quel regime che con i suoi principi nazionalistici ha scatenato la guerra”, i legali dell’Unione degli Istriani sono al lavoro per tutelare in ogni più opportuna sede e con ogni azione necessaria il buon nome dell’Ente, che da sessantacinque anni difende i propri iscritti e tutela i loro interessi e diritti.

twitter

Dettagli

Data:
3 Marzo
Categoria Evento: