Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA IL GIORNO DI ALIDA VALLI

11 Settembre

Venerdì 11 settembre, all’Excelsior del Lido di Venezia, è stato presentato il docufilm sulla vita di Alida Valli, una delle più note attrici italiane, nata a Pola nel 1921.

E proprio in vista del Centenario della sua nascita, l’Unione degliIstriani ha partecipato, quale partner esclusivo del mondo dell’Esodo, alla realizzazione di un progetto importante che farà conoscere anche aspetti davvero poco noti della lunga carriera della nostra artista.

Prodotto dalla veneziana Kublai Film, in associazione con Venice Film e Istituto Luce – Cinecittà e in collaborazione con Rai Cinema e Unione degli Istriani, il documentario è, di fatto, il primo film prodotto da una società cinematografica stanziata a Venezia a concorrere al Festival di Cannes.

Precisamente, verrà proiettato al Festival Lumière di Lione, che ospiterà, dal 10 al 18 ottobre, la sezione “Cannes Classics” di questa edizione della competizione.

“Alida Valli: in her Own Words”, scritto dallo stesso Verdesca insieme al nipote dell’attrice Pierpaolo De Mejo, racconta la vita della diva del cinema scomparsa nel 2006. Si tratta di un’opera che raccoglie innumerevoli materiali inediti – dalle lettere, ai diari, alle fotografie – e che vede la partecipazione straordinaria di Roberto Benigni, Piero Tosi, Bernardo Bertolucci, Dario Argento, Marco Tullio Giordana, Margarethe Von Trotta, Felice Laudadio, Vanessa Redgrave, Thierry Frémaux e molti altri.

Il film nasce dall’incontro tra Verdesca e De Mejo ed è strutturato come un racconto in prima persona, durante il quale Alida – doppiata da Giovanna Mezzogiorno – rilegge il suo diario e le sue lettere, raccontando così la sua nascita a Pola, l’infanzia a Como e il suo forte desiderio di diventare attrice. Vengono rievocati quindi l’arrivo a Roma nel 1935, gli studi al Centro Sperimentale di Cinematografia, i nuovi amici, i primi film, il grande successo con le commedie dei “telefoni bianchi” e l’affermazione con Piccolo Mondo Antico. Poi la guerra, gli amori, il matrimonio, i figli, Hollywood, le scelte difficili, il ritorno in Italia per i grandi film con Visconti, Antonioni, Pasolini, Bertolucci e ancora tante produzioni in Francia, Spagna, Messico e infine il teatro, in una luminosa carriera durata 70 anni. La storia parte dalle ultime pagine del diario, in cui un’Alida settantenne celebra, con emozione, l’assegnazione del Leone d’oro alla carriera al Festival di Venezia nel 1997.

L’uscita nelle sale cinematografiche italiane è prevista in autunno.

twitter

Dettagli

Data:
11 Settembre
Categoria Evento: